Museo di Pignaca

Eraldo Pecci 'regista' rossoblù dal 1972

Eraldo Pecci, romagnolo di S.Giovanni Marignano, è da considerarsi l'erede di Giacomo Bulgarelli. Sapienza calcistica, tanto pragmatico in campo quanto è estroverso fuori. Nato nel 1955 esordisce in rossoblù nel 1972 (Tatabanja - Mitropa Cup). A 20 anni è più che una promessa quando viene frettolosamente ceduto al Torino. Ritornerà a Bologna dopo 11 anni per un finale di carriera importante; lui e la sua fascia di capitano riportarono il Bologna in serie A. In seguito ebbe un ruolo determinante anche come curatore fallimentare e general manager del primo Bologna targato Gazzoni. 135 presenze e 5 gol non la dicono tutta sull'impronta che Eraldo ha lasciato nella Bologna calcistica.

Commenti

Aggiungi un commento

Non sono presenti commenti. Scrivi il primo commento.

  •  

Visita Veloce

Lingua preferita

Download Photo