Museo di Pignaca

Gigi Radice e Marino Perani - allenatori dal 1978 al 1981

Gigi Radice e Marino Perani si stringono la mano in un ideale passaggio di consegne della panchina del Bologna. Il Bologna venne affidato a Marino Perani durante la stagione 1978/79 in sostituzione di Bruno Pesaola; le innovazioni del giovane tecnico non riuscirono però a sollevare il Bologna che in grave difficoltà in classifica venne affidato a Cesarino Cervellati per un finale di campionato al cardiopalma. L'anno successivo tuttavia, con cambio alla Presidenza (Fabbretti al posto di Conti), Marino Perani venen richiamato alla guida del Bologna in una stagione che terminerà con lo scandalo del calcio scommesse e la penalizzazione di 5 punti inflitta al Bologna. Peccato perchè Marino Perani aveva la stoffa del tecnico e a Bologna fu colui che per primo introdusse novità nel modulo con la difesa a 5 comprendente un libero dietro ai 4 compagni di reparto. Nel campionato 1980/81, quello del "meno cinque", a Bologna arrivò Gigi Radice - reduce dai trionfi granata. Fu una stagione quasi esaltante, un Bologna che macinava gioco e otteneva risultati, come la vittoria in trasferta a Torino contro la Juventus. A Bologna Radice portò il pressing e quel Bologna, così aggressivo, rimane nella memoria dei rifosi del Bologna.

Commenti

Aggiungi un commento

Non sono presenti commenti. Scrivi il primo commento.

  •  

Visita Veloce

Lingua preferita

Download Photo