Museo di Pignaca

Renato Sali - difensore - al Bologna dal 1978 al 1981

Renato Sali, difensore classe 1949 di Ticengo in provincia di Cremona. Nato calcisticamente a Bergamo, passò alla Reggina (5 stagioni) e poi al Foggia dove giocò 4 importanti campionati prima di passare al Bologna dove giocò tre anni prima di finire la sua carriera al Brescia. Giocare continuo e "operaio" in tutti i sensi, paragonato a Breitner per via della sua folta capigliatura riccia che si faceva notare in campo. Nel Bologna venne impiegato come libero nella sua prima stagione, poi Perani nel 79/80 lo mantenne dietro ad una difesa che oggi definiremmo "a cinque". Nel Bologna coinvolto nello scandalo scommesse del 1980 lui fu indicato da Carlo Petrini (uno dei più compromessi)che nel suo libro "Nel Fango del Dio Pallone" lo indicò come uno dei due - l'altro era Angelo Castronaro - che si rifiutarono di combinare la partita contro la Juventus. Per questo motivo ancor oggi è ricordato a Bologna con un gran sentimento di rispetto. Nel Bologna 82 presenze e nessun gol fatto.

Commenti

Aggiungi un commento

Non sono presenti commenti. Scrivi il primo commento.

  •  

Visita Veloce

Lingua preferita

Download Photo