Museo di Pignaca

1906 vg da Barisano (Forlì) - Palazzo del Podestà alle cui finestre furono impiccati gli assassini di Girolamo Riario

1906 vg da Barisano (Forlì) - Palazzo del Podestà alle cui finestre furono impiccati gli assassini di Girolamo Riario

Girolamo Riario nato a Savona nel 1443, era figlio di Paolo Riario e Bianca Della Rovere. Fu ucciso a Forlì nel 1488.
Nel 1477 fu celebrato il suo matrimonio con Caterina Sforza, figlia di Lucrezia Landriani, una delle amanti di Galeazzo Maria Sforza, duca di Milano. Nel 1478, fu uno degli organizzatori della Congiura dei Pazzi, per assassinare Lorenzo de' Medici e suo fratello.
Alla morte di Sisto IV (12 agosto 1484), Caterina occupò la rocca di Castel Sant'Angelo in Roma, per conto di Girolamo Riario, e la tenne bravamente finché, il 25 ottobre, la consegnò al Sacro Collegio.
La scomparsa del Pontefice, ed il venir meno dei redditi che il servizio al Papa garantiva a Girolamo, costrinsero alla reimposizione di gravami fiscali che la popolazione forlivese avvertì come esosi.
Dopo oltre una mezza dozzina di cospirazioni fallite, infine Girolamo venne ucciso, nel 1488, da una congiura capeggiata dalla nobile famiglia forlivese degli Orsi: il palazzo del Signore fu saccheggiato, mentre Caterina Sforza ed i figli venivano presi prigionieri.

Cartolina archiviata in storia postale di Forlì (dove è possibile vedere il verso con l'annullo di Barisano, collettoria postale a quell'epoca).

Commenti

Aggiungi un commento

Non sono presenti commenti. Scrivi il primo commento.

  •  

Visita Veloce

Lingua preferita