Museo di Pignaca

1831 (3 marzo) - Lettera dei Carabinieri al Comitato Provvisorio

Lettera da Forlì spedita il 3 marzo 1831, indirizzata al neonato Comitato Provvisorio. La lettera presenta il timbro dei Carabinieri. Il timbro ("C.P. M.llo CAPO -Qe MASTRO DI LA COMPa DI FORLI'") mantiene ancora i connotati pontifici infatti le lettere C.P. stanno a significare CARABINIERI PONTIFICI. Anche in romagna, ai primi di febbraio scoppiarono moti liberali direttamente influenzati dagli avvenimenti parigini. Esplose la protesta contro il potere assoluto dei governanti, caratterizzata anche da forti componenti antipapali. Animatore della sommossa, che ancora una volta fu schiacciata dalle truppe austriache, fu il ricco imprenditore Ciro Menotti, che perseguiva il disegno politico di un'Italia indipendente ed unita sotto una monarchia rappresentativa. Ancora una volta, alla debolezza manifestata dai governi legittimi, messi in fuga in pochi giorni, corrisposero l'isolamento dei patrioti dal popolo e la loro vocazione più all'intrigo di corte che ad un'azione capace di mobilitare vaste forze sociali.

Commenti

Aggiungi un commento

Non sono presenti commenti. Scrivi il primo commento.

  •  

Visita Veloce

Lingua preferita

Download Photo