Museo di Pignaca

1944 (24 maggio) - i bombardamenti non convincono i forlivesi

Cartolina postale spedita da Meldola il 24 maggio, indirizzata a Forlì. Le cartoline postali con effige del Re, a differenza dei francobolli, mantenevano corso di validità postale, ma comunque gli addetti postali non ritennero di annullare l'immagine del Re e timbrarono più a lato.
Molt interessante la testimonianza del mittente, in fuga dalla città di Forlì dalla sera del 19 maggio, dopo i bombardamenti dell'esercito alleato:
"Mi trovo a Meldola dalla sera che la nostra Forlì è stata bersaglio dei ... liberatori. Può immaginare quale sia il mio costante pensiero, quello della mia casa e quello di essere lontano da persone amiche come lei. Ci vorrà pazienza e speriamo che Iddio metta presto un rimedio per una pace per tutti."

Commenti

Aggiungi un commento

Non sono presenti commenti. Scrivi il primo commento.

  •  

Visita Veloce

Lingua preferita

Download Photo